Il gioco è fatto: hockey a 3 seguendo le misure anti covid

Come sapete si sta continuando a permettere ai nostri ragazzi di usufruire di allenamenti individuali distanziati, in totale sicurezza.
Qualche volta però gli allenamenti individuali possono diventare noiosi, e così dopo metà allenamento si opta per movimentare la situazione.
Allenamento dopo allenamento, si è pensato di passare dalla staticità dei colpi da fermo alla dinamicità di azioni di gioco che riprendono quelle della partita, ma mantenendo il distanziamento.

Sono state le linee di un campo da tennis a ispirare un gioco, una nuova modalità di hockey, divertente e allo stesso tempo sicuro.

I campi da tennis sono divisi in 6 settori più i corridoi laterali. Diventa facile tenere le distanze lasciando che 6 giocatori occupino il campo. Ancora più facile impostare una partitella da fermi 3 contro 3. Ogni giocatore non può uscire dal suo settore e deve mantenere i piedi all’interno del proprio settore, mentre il proprio bastone può andare nei settori adiacenti.

I due difensori devono far arrivare la palla al terzo compagno di squadra in attacco per il tiro in porta. In mezzo però ci sono i due difensori della squadra avversaria.
Tutto qua: un gioco semplice dove poter inserire regole che sviluppano di volta in volta alcune abilità: nasce l’hockey sul campo da tennis.

Il gioco infatti stimola gli attaccanti a proporsi nei corridoi sul campo per ricevere la pallina dietro ai difensori avversari. I difensori si passano la palla fino a riuscire ad individuare il varco per fare il passaggio vincente al compagno in attacco.
La squadra impara a comunicare: i giocatori, a proporsi.
L’attaccante impara a fermare e controllare la palla allenando lo stop e la precisione del tiro in porta.
I difensori quando difendono imparano a coprire gli spazi, quando attaccano a cercare il varco.

Hockey su tennis

Con questo esercizio si impara nella competizione a trovare la posizione, a smarcarsi, a cercare e trovare il corridoio, a fare un passaggio preciso, a stoppare la palla e a tirare in porta da diverse posizioni: si allenano controllo, velocità, precisione del gesto tecnico mentre ci si diverte.

Si è introdotto poi un elemento di ulteriore complessità rendendo il gioco molto più dinamico. Ad ogni goal fatto o subito, i giocatori delle due squadre ruotano come nella pallavolo, in modo da provare ad essere sia difensore che attaccante .
Infine, per rendere il gioco ancora più intrigante l’attaccante che riceve la palla, dopo averla fermata, può fare solo 2 passi prima di tirare in porta.

Abbiamo sperimentato questo gioco con bambini di tutte le età e adulti ed è molto piaciuto. Provatelo!

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.